Complicazioni d’autunno

E’ semplice esser belli senza fatica.

Lo scorrer delle nostre stagioni lo dimostra.

La Primavera, la più attesa, come una regina dalla folla acclamata,

renderebbe felice tutti, senza grande impegno.

Lei si che è fortunata.

L’hanno sistemata lì, nei giorni più ambiti del calendario,

quando il sole ci accompagna fino a sera, senza arrecar fastidio.

Quando l’aria profuma di giorni di vacanza, senza che questi siano ancora giunti.

L’Estate, anche lei, non ha di che lagnarsi.

D’altro canto, però, condivide con il sole i giorni più difficili.

Deve di lui sopportare la peggior espressione di vanità…..il caldo!

L’Inverno, poverino, porta con sé una pesante etichetta.

Il freddo!

Come se altro non esistesse.

E l’Autunno?

L’Autunno è una stagione illuminata da una stella birichina.

Messa lì, nei giorni dell’anno rifiutati dalle altre tre.

Passa il tempo in compagnia dei nostri propositi, ingombranti e inconcludenti.

E’ il momento dei “farò”.

In che orrenda situazione, senza alcuna colpa,

è incastrata questa stagione dalla bellezza complicata.

Che sapore avrebbe questo tempo se potessimo spogliarlo delle circostanze?

E’ l’istante delle sfumature perfette,

dei suoni armonici a più voci,

dove nessuno prevale, bensì tutti sono importanti.

E’ il momento del compromesso,

di elementi diversi che si fondono insieme per dar vita al nuovo,

salutando il vecchio con il lento incedere delle foglie,

accompagnate dolcemente a terra dal soffio del vento.

Mariapiera Miele

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...