CRIMINI

Quel giorno la mia pelle sapeva di dolore,
un odore pungente e decomposto,
sconosciuto al mio corpo,
di un tradimento che ha cercato altrove il piacere,
macchiando la carne di un crimine vigliacco.
Un cuore in briciole è come un superstite,
scampato alla morte, cartapesta in vita.
Un eroe disarmato da una menzogna troppo lunga,
con uno schiaffo che ha sbagliato obiettivo.
Gli incubi non si scelgono,
sono l’eredità del mondo che inciampa nella nostra vita.
I sogni, solo quelli, salvano la vita,
realizzando ciò che non esisteva
ma che sembrerà esser stato sempre lì, ad opera conclusa.

Mariapiera Miele






Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...